Bene signore e signori, se fino ad oggi avete continuato a svolgere le vostre attività quotidiane, ignorando “quotidianamente” il modo corretto per farle, con la lettura di questo articolo non potete fare altro che impegnarvi a modificare alcune vostre abitudini. Procediamo in ordine cronologico grazie alla nostra aiutante Flora che ci mostrerà le posizioni corrette e non.

Iniziamo da una cosa banalissima…che vale per gli uomini, per le donne in gravidanza e non:

Come vi alzate dal letto?

Il giusto modo per alzarsi dal letto o da qualsiasi superficie su cui si è sdraiati è quello di girarsi sul fianco, far sporgere le gambe fuori dal letto e contemporaneamente aiutare il busto ad alzarsi spingendo sulle braccia per mettersi in posizione seduta.

Immagine creata da Ostetricaclick

Scommettiamo che fino ad oggi vi siete alzati come Flora nel primo disegno!!!

Perché è importante alzarsi nel modo corretto? Perché alzandoci come Flora nella prima vignetta andiamo a sforzare impropriamente, dopo una notte (quindi ore e ore) di inattività, la colonna vertebrale e i muscoli, soprattutto quelli dell’addome. Inoltre facendo questo movimento la pressione intraddominale aumenta andando a gravare sul famoso “pavimento pelvico” e soprattutto chi ha problemi di incontinenze e prolassi può incorrere in episodi assolutamente non piacevoli.

Ci avevi mai fatto caso? Proseguiamo…

Solitamente dopo essersi alzati (nel modo corretto) dal letto, ci si reca in bagno.

Facciamo pipì e magari popò.

Come andiamo in bagno?

Siete sicuri che il modo tradizionale di sedervi sul water sia quello giusto?

Oggi vi diciamo che purtroppo, non è quello giusto. E allora come bisogna sedersi?

Immagine creata da Ostetricaclick

L’ideale sarebbe quello di avere un rialzino sotto i piedi come Flora nella seconda vignetta, un poggiapiedi che ci alzi le gambe in modo da permettere al retto di distendersi e mettersi in linea con l’ano per facilitare l’evacuazione.

Immagine dal Web

Perché è importante questa posizione? Perché impedendo ai muscoli di strozzare il retto, la nostra popò può fuoriuscire agevolmente e senza il bisogno di SFORZARSI! Vale anche per la pipì? Si soprattutto per le donne vale l’utilizzo del rialzino per fare la pipì. In questo modo i muscoli del pavimento pelvico si rilassano, la vescica si svuota completamente e più facilmente SENZA SFORZI, con l’aiuto del rilassamento della muscolatura e della sola forza di gravità.

Ora dopo esservi lavati le mani, aver fatto colazione ecc. andiamo a lavoro magari in macchina.

Avete mai prestato attenzione a come si scende dall’auto?

Bisognerebbe ruotare contemporaneamente busto e gambe prima di alzarsi e scendere. Perché? Può sembrare banale ma utilizziamo modi scorretti per scendere dall’auto in cui si stirano e si contraggono determinati muscoli inutilmente. Molto meglio magari sarebbe andare a lavoro a piedi o in bicicletta (se le condizioni di salute e soprattutto del pavimento pelvico lo consentano) tempo e distanze permettendo.

Che fatica dover rivedere tutta la nostra postura per non parlare di come camminiamo, di come stiamo seduti o stravaccati sui divani ecc.

Ora, soprattutto se fate lavori che vi costringono a stare per molte ore seduti, oltre a dovervi alzare ogni tot di ore e camminare un po’, non dovreste accavallare le gambe ma porre un rialzino sotto i piedi.

Immagine creata da Ostetricaclick

In questo modo fornirete un supporto alle vostre gambe migliorando la vostra postura, ne favorirete il rilassamento muscolare e una migliore circolazione sanguigna. Questo vale anche per gli uomini anche se hanno una minore tendenza rispetto alle donne di assumere questa postura.

Perché DONNE NON DOVRESTE ACCAVALLARE LE GAMBE???

Innanzitutto perché è una posizione INNATURALE sia per il bacino che per la colonna vertebrale. Stare per molto tempo e ripetere l’azione per altrettanto molto tempo non fa altro che aumentare l’asimmetria del bacino e quindi anche la colonna vertebrale ne soffre. Questo potrebbe a lungo andare generare delle problematiche sul pavimento pelvico compromettendo i suoi meccanismi di protezione e contenzione dei visceri. Accavallare le gambe fa aumentare la pressione sanguigna in alcune zone, provocando quasi il blocco del sangue, evidenziando le vene e contribuendo all’insorgenza di cellulite.

Cosa fare per “perdere il vizio”? Evitare di stare troppo tempo sedute, ricordare di non accavallare le gambe e a tal proposito predisporre un rialzo per i piedi.  

Avete mai fatto caso al modo in cui vi alzate dalla sedia?
Immagine creata da Ostetricaclick

Abbiamo visto centinaia di modi con cui ci si alza da una sedia, ma solo uno è il modo corretto. Il modo corretto è quello di mantenere la schiena dritta (fate finta di avere una corona in testa ed impegnatevi a non farla cadere ovviamente senza tenerla) e di sollevarsi con il solo impegno dei muscoli dei glutei e delle gambe, quindi senza portare avanti il busto utilizzando impropriamente i muscoli addominali e inarcando la schiena.

La stessa regola della corona vale quando dobbiamo prendere un qualcosa da terra o dobbiamo sollevare qualcosa. Come facciamo di solito? Come non bisognerebbe assolutamente fare.

Immagine creata da Ostetricaclick

Non bisogna piegarsi con la schiena in avanti appunto per evitare di sollecitarla scorrettamente. Ci si dovrebbe invece accovacciare a terra piegando le ginocchia e sollevarsi utilizzando i muscoli delle gambe.

Eravate al corrente di tutto quello che avete appena letto? Tutto ciò vale sia per gli uomini, sia per le donne in gravidanza e sia per le donne che non sono in gravidanza, insomma vale per tutti!

Sarebbe importante educare già i bambini ad assumere una corretta postura, così che diventi col tempo “naturale” e “spontanea”.

Bene ora, per la nostra salute, impegniamoci a migliorare la nostra postura e le nostre abitudini.

Leave a Comment